Ricerca

Visite al sito

ViMTraductor

Powered by Blogger.

Viandanti del blog

InstaVim

La nuova pagina Instagram



Quelle piccole comunità che costruirono palazzi, castelli e cattedrali

Quaestio:

Come era possibile raccogliere in tante piccole comunità le somme sicuramente enormi per le grandi costruzioni civili e, soprattutto, religiose?

 

di azaz62

 
Risposta:
 
Diciamo che nel Medioevo le grandi costruzioni come i castelli erano realizzate pagando dei manovali e il denaro era ricavato spesso dalle tasse,  ma se si considera che nel Medioevo erano più le tasse degli utili della  popolazione, considerando anche che la popolazione di allora viveva quasi  esclusivamente dei prodotti della terra, il valore del denaro era pressoché nullo e il risultato era un'inflazione abbastanza grave. Per quanto riguarda invece gli edifici religiosi, beh, sarebbe sufficiente cercare nella storia della Chiesa romana stessa. Si consideri che nel Medioevo la Chiesa era anche una potenza in un certo senso, godeva di un certo potere anche dal punto di vista politico, basti ricordare la famosa lotta per le investiture o ancora la cattività avignonese. La chiesa nel Medioevo era abbastanza ricca per potersi permettere la costruzione di edifici che comunque venivano portati avanti nel corso di anni e anni. Cercare denaro nel Medioevo
diversamente non era facile, per nulla facile. La prima crociata ad esempio, specie il primo contingente che partì per la Terra Santa ad esempio, fu sconfitto nel più disonorevole dei modi e questo perché erano per lo più fanatici e plebei senza un soldo che si erano messi in marcia per non fare più ritorno. anche i cavalieri più nobili si fecero si prendere da tanto entusiasmo o forse meglio dire da tanta avidità di gloria e fama che anche con le "tasche rotte" partirono e non tornarono più. Le armi e l'equipaggiamento nel Medioevo erano un grosso indice di ricchezza e anche solo possedere un cavallo per un uomo dell'epoca voleva dire essere ricco.
I cavalieri cristiani, sempre durante la prima crociata, nonostante i divieti severissimi dell'epoca contraevano prestito. E' famoso l'episodio del massacro di ebrei per opera di un certo Emich, un cavaliere tedesco che col pretesto di non voler restituire le somme chieste in prestito si era dato al massacro dei suoi creditori. L'economia medievale è un argomento abbastanza complesso nel dettaglio e per meglio capirla secondo me bisogna partire dal sistema romano e poi pian piano procedere nel tempo fino al sistema economico del periodo delle crociate. Ovviamente per sistema romano mi riferisco all'ultimo sistema adottato prima della caduta dell'Impero. Nel Medioevo il primo sistema economico è quello del curtis.
Indico un testo, che io ho usato per scrivere la mia tesi di maturità
 
  • March Bloch, La Società feudale - Einaudi ed. (questo libro è scritto molto molto bene ed è facile e parla anche del sistema economico)
  • Altri testi che invece sono
  • L'economia artigiana nell'Italia medievale - Degrassi Donata, 300 pp,  Carocci ed.
  • Economie urbane ed etica economica nell'Italia medievale - Greci Roberto - Pinto Giuliano - Todeschini Giacomo, pp IX, 244, Laterza ed.
  • Studi di storia medievale. Economia, territorio, società - Cammarosano Paolo, 292 pp, CERM ed.
  • Storia economica dell'Occidente medievale - Fourquin Guy, pp. 518, Il mulino ed.
  • La storia economica di Roma nell'alto Medio Evo alla luce dei recenti scavi archeologici - AA.VV. pp. 368, All'insegna del giglio ed.
  • Campagne medievali. Strutture materiali, economia e società nell'insediamento rurale dell'Italia settentrionale (VIII-X secolo). Atti del Convegno (Nonantola, 2003) - AA,VV.  pp 298, Società Archeologica Padana ed.
  • La città medievale - Grohmann Alberto, pp. 208, Laterza ed 8. Il lavoro delle donne - AA.VV. Laterza ed
  • Nuove ricerche sui castelli alto medievali in Italia settentrionale - Brogiolo G. Pietro - Gelichi Sauro, pp 246 - All'Insegna del Giglio ed.
  •  

    Questi sono alcuni che trattano dell'economia e volendo anche in dettaglio della vita e delle fonti finanziarie della gente dell'epoca.

    0 Commentarium:

    Posta un commento