Ricerca

Visite al sito

Powered by Blogger.

Viandanti del blog

Il XIV secolo, usanze e storia tra Occidente e Terra Santa. Libri e indicazioni storiche.

Quaestio:

Salve, vorrei farmi consigliare qualche libro che parli di come vivevano gli uomini verso la fine del quattordicesimo secolo, sia in Italia che nella zona racchiusa tra Gerusalemme e Antiochia. In pratica mi interesserebbe sapere come vestivano, cosa mangiavano, come si divertivano etc etc sia i ricchi che i poveri e sia gli adulti che i bambini.

Inoltre vorrei fare alcune domande:

Esistevano i bordelli durante quel periodo nella zona tra Gerusalemme e Antiochia? Chi li gestiva?

Esisteva la schiavitù sempre nella suddetta zona? Quali erano le città  in cui il commercio degli schiavi era più fiorente?

Mi sa dire se in quella stessa zona è stata combattuta una qualche battaglia nel 1378?

 

di Alessandro

 
 
Risposta:
 

I libri

Libri sul Medioevo ce ne sono davvero tantissimi, ma gli argomenti sono molto generali, ovvero raramente si incentrano su un secolo in particolare di quest'epoca, devi considerare il fatto che si tratta di un periodo di mille anni e mille anni non sono pochi e se consideri che di questo periodo abbiamo poche, pochissime fonti, è ancora più difficile parlarne, tutto quello che riguarda il Medioevo ha sempre un margine di incertezza e quindi le notizie spesso sono valide solo fino al 80%.
Per quanto riguarda invece il dove, quindi i luoghi allora il campo di ricerca è un po' più specifico ma non di tanto, per conoscere le usanze di un luogo bisogna cercare le notizie sul luogo e si trovano così anche le notizie relative al "quando", quindi al tempo. E' l'opposto che è più difficile da fare, quindi partendo da "quando" per arrivare al "dove", è una cosa che ho imparato con l'esperienza nei miei studi di storia medievale autodidattici.
Per quanto riguarda il XIV secolo devi per forza basarti su testi che parlino del basso medioevo, ecco alcuni titoli. Prima però ti voglio consigliare un titolo che riguarda tutto il periodo medievale ed è scritto in termini abbastanza semplici ed è facile, pur trattandosi di un testo antico ed universitario.
il testo si chiama "La società feudale" di Marc Bloch, è stato uno dei più grandi medievalisti e studiosi storici del secolo scorso.
altri titoli sono:
 
  • La rivoluzione mercantile nel Medioevo. Uomini, merci e strutture degli scambi nel Mediterraneo - Mannoni Tiziano
  • La Tavola e la cucina nei secoli XIV e XV - Stecchetti Lorenzo
  • La vita quotidiana nel Medioevo - Delort Robert
  • La società medievale. Realtà e immaginario - Denicoli Giorgio
  • Lavoro e tecnica nel Medioevo - Marc Bloch
  • Medioevo simbolico - Pastoureau Michel
  • Oltre le città. Assetti territoriali e culturale aristocratiche nella Lombardia del tardo Medioevo - Gamberini Andrea
  • Quando l'Asia era il mondo. Storie di mercanti, studiosi, monaci e guerrieri tra il 500 e il 1500 - Gordon Stewart
  • Tra preghiera e rivolta. Le folle toscane nel XIV secolo - La Roncière Charles M. de
  • La filosofia nel Medioevo. Dalle origini patristiche alla fine del XIV secolo(Libri)- Gilson Étienne
  • Tecniche e strumenti chirurgici del XIII e XIV secolo - Tabanelli Mario
  • Le donne, i cavalieri, gli agi e gli affanni. Famiglie e potere in Sicilia tra XII e XIV secolo - Sciascia Laura
  • Medicina e filosofia. Per una storia dell'embriologia medievale nel XIII e XIV secolo - Martorelli Vico Romana
  • Giocare nel Medioevo. Conoscere e costruire i giochi in uso fra XIII e XIV secolo. Un'esperienza di ricerca storica - Ceccoli G. Carlo
  • All'origine della sovranità. Sistema gerarchico e ordinamento giuridico nella disputa sui due poteri all'inizio del XIV secolo - Ancona Elvio
  • I catari. Eresia, crociata, inquisizione dall'XI al XIV secolo - Roquebert Michel
  • Chiesa e Stato nei teologi agostiniani del secolo XIV - Mariani Ugo
  • L'etica nel Medioevo. Protagonisti e percorsi (V-XIV secolo) - Sciuto Italo
  • L'idea di Gerusalemme nella spiritualità cristiana del Medioevo. Atti del Convegno internazionale (Gerusalemme, 31 agosto-6 settembre 1999)- A.A. (autori vari) - Libreria Editrice Vaticana
  • Le vie di pellegrinaggio del Medioevo. Gli itinerari per Roma, Gerusalemme, Compostella - Stopani Renato
  • In Terrasanta. Pellegrini italiani tra Medioevo e prima età moderna - Cardini Franco
  • Le crociate e il regno di Gerusalemme - Bordonove Georges
  • Verso Gerusalemme. Pellegrini, santuari, crociati tra X e XV secolo - I VOLUME - Cardini Franco - Piccirillo Michele - Salvarani Renata
  • Verso Gerusalemme. Pellegrini, santuari, crociati tra X e XV secolo - II VOLUME - Cardini Franco - Piccirillo Michele - Salvarani Renata
  • Sibilla regina crociata. Guerra, amore e diplomazia per il trono di Gerusalemme - Ligato Giuseppe
  • I Templari e il Graal - Ralls Karen
  • Il sacro. Crociate e pellegrinaggi. Linguaggi e immagini( - Dupront Alphonse
  • L'ideologia crociata - Russet Paul
  • Le Ultime crociate. L'Europa in crisi di fronte al pericolo turco (1369-1464) - Zattoni Piero
  • La grande storia delle crociate - Richard Jean (SONO DUE VOLUMI STACCATI O A VOLTE ANCHE UN SOLO VOLUME)
  •  
    In una biblioteca ben fornita dovresti trovarne alcuni e inoltre ricorda che questi libri fanno riferimento al "quanto" quindi al periodo, per il dove la ricerca è più difficile, ma puoi trovare molte notizie se leggi dei libri sulle crociate che fanno riferimento sicuramente alle usanze del luogo e del tempo. Questo per quanto riguarda Gerusalemme e la Terra Santa. Per quanto riguarda l'Italia, lì la ricerca è più vasta e trovi notizie sui libri che trattano dell'età comunale perché siamo già nel Basso Medioevo. Devo aggiungere una cosa: in Italia, contrariamente alla convezione che pone la fine del Medioevo alla fine del XV secolo (1492) i segni di rinascimento ci sono già in realtà nel XV secolo e si possono vedere nelle opere d'arte tra cui affreschi e dipinti, le immagini si avvicinano sempre di più a quelle botticelliane, altri segni si colgono nel diverso modo di combattere in Europa: non ci sono più spade e torri mobili, cavalieri, ma si combatte già coi cannoni, la Guerra dei Cento anni negli ultimi anni fu combattuta con mezzi più moderni, mentre appena un secolo prima si combatteva ancora a cavallo, con gli arcieri e via discorrendo.
    Inoltre per quanto riguarda l'Italia molte notizie le puoi trovare cercando la storia delle varie città e anche li riferimenti al medioevo ne trovi pochi, la maggior parte delle fonti conservate fanno riferimento all'ultimo secolo del Medioevo considerandolo però già un pezzo dell'epoca rinascimentale, motivo per cui sono sempre accese le discussioni di quando finisce sto benedetto medioevo dal momento che i segni della rinascita sono prima della scoperta dell'America.
    Quanto alle usanze, specie per quanto riguarda la vita quotidiana, trovi sempre riferimenti nei libri che ti ho indicato qui sopra, inoltre della vita quotidiana tutto quello che sappiamo ce lo hanno detto i cadaveri conservati ritrovati in alcune tombe dei signori dell'epoca e infine i cocci delle anfore o altri utensili che sono sopravvissuti sotto terra e che dei bravi archeologi hanno studiato, ma il resto è un punto di domanda perché nel Medioevo la popolazione era analfabeta, spesso anche i nobili lo erano anche se avevano il castello e la ricchezza. Va considerato inoltre che questi signori nobili che tanto si "gasavano" del castello e del bel vestito erano pieni di debiti fino al collo, con la ripresa dell'economia e la rinascita della classe mercantile è il mercante il vero signore non il nobile. I nobili, detta in modo schietto ed estremamente realistico saranno anche stati lord e conti, ma erano poveri, ignoranti e non sapevano nemmeno disegnare una "O" con il fondo di un bicchiere. Non pensare che nel Medioevo la nobiltà fosse tutto l'oro che si racconta, puoi trovare alcune note, negative purtroppo nel mio sito a proposito proprio della scrittura e del fatto che non abbiamo fonti!
     

    I bordelli nel Medioevo

    Quanto ai bordelli, beh nel Medioevo esistevano esattamente come in tutti i periodi passati e successivi, quanto al dove credo che per quanto riguarda Gerusalemme ed Antiochia la riposta puoi trovarla solo in un testo che parli del Regno di Gerusalemme in epoca medievale e delle crociate, anche se penso che considerando la sacralità dei luoghi, è sempre Terra Santa, è difficile che in epoca medievale fosse consentito l'uso e "l'apertura" di questi locali.
    Bisogna inoltre fare una precisione in merito al discorso "bordello" perchè nel Medioevo nella maggioranza dei casi non erano bordelli veri e propri con fuori una targa grossa come una casa con scritto il nome bordello, al contrario nel Medioevo i bordelli spesso si celavano dietro all'attività delle locande, spesso erano le cameriere o le prostitute che offrivano il loro servizio ai vari viandanti in questi locali e inoltre questo tipo di fenomeni è molto più occidentale che non altro. La gestione quindi era in mano all'oste o al padrone del locale. Spesso la gestione vera e propria delle ragazze e dei clienti non era del padrone uomo, ma della padrona o moglie del padrone, c'era posizione contradditoria di una donna sottomessa che a sua volta ne sottometteva e ne sfruttava altre e il fenomeno dei bordelli sembra abbia celato da sempre quello che oggi viene chiamato in termine proprio "sfruttamento della prostituzione". In Inghilterra in alcune locane, anche non in epoca medievale ma nel XVI secolo, nel muro della stanza dove la serva o la ragazza concedeva il favore all'ospite era presente un foro abbastanza grande da far passare immagini e suoni per coloro che erano fuori e spesso per il divertimento solo anche del padrone. Questa è una dimostrazione che il Medioevo non era tutto quel pudore collettivo che si racconta!
     

    La schiavitù

    Anche questa domanda sul dove è una domanda che trova la sua risposta sempre nei libri che ti ho indicato, per quanto riguarda il fenomeno della schiavitù ti posso dare alcuni link anche se nel Medioevo il termine schiavo non era più in uso, piuttosto si prese ad usare in occidente il termine "servo", anche se ad essere sinceri sul piano giuridico e sociale servo e schiavo avevano gli stessi diritti e gli stessi doveri: diritti 0, solo doveri. Il termine schiavo oggi viene usato erroneamente in riferimento all'epoca medievale, anche se nei link che ti do troverai il termine schiavo e non servo.
  • Schiavismo - Wikipedia
  • Anche se vengono studiate come due figure diverse, lo schiavo e il servo in epoca medievale hanno lo stesso trattamento sul piano socio-giuridico.
     

    Battaglie del 1300

    Nel 1378 in Terra Santa non ci sono notizie di una battaglia in particolare, ma siamo come epoca poco più avanti rispetto alla crociata alessandrina (Crociata alessandrina - Wikipedia), diversamente è obbligatorio rifarsi alla storia delle crociate perché sono davvero le fonti migliori e più sicure oltre che precise.

    0 Commentarium:

    Posta un commento