Ricerca

Visite al sito

ViMTraductor

Powered by Blogger.

Viandanti del blog

InstaVim

La nuova pagina Instagram



La crisi economica

Inutile dire che con la caduta dell’Impero Romano d’Occidente anche l’economia fosse entrata in crisi, le vie di comunicazione e le rotte degli scambi commerciali erano andate distrutte o interrotte. I primissimi tempi, con la caduta della moneta romana, l’Occidente si ritrovò a dover ritornare al sistema del baratto.
Ci fu immediatamente un tentativo di ritornare alla moneta con la creazione del bratteato (dal latino bractea, sottile pezzo di metallo), una moneta piatta, sottile, battuta su una singola faccia in oro o argento prodotta principalmente in Europa del nord e centrale. Furono emessi nel V e VI secolo, i bratteati hanno la loro origine nell’imitazione dei medaglioni imperiali romani del basso impero.
Successivamente con la nascita delle prime nazioni vennero a crearsi delle nuove forme di moneta, fatte coniare dalle rispettive monarchie. Nel Regno Franco, sotto Carlo Magno si ritrova il denaro, in Britannia nasce nel VIII secolo il penny d’argento, fatto coniare dal re sassone Offa.
In assenza di vie di comunicazione per far riprendere il commercio, le zone dell’entroterra avviarono un “sistema” basato principalmente sull’agricoltura e sull’allevamento. Anche questi due fattori però erano entrati in crisi perché in seguito alle invasioni, col conseguente calo demografico, i terreni erano rimasti incolti ed erano diventati sterili, i boschi avevano pian piano ripreso a guadagnare terreno rispetto le campagne e i terreni coltivati.
Il bestiame da allevamento s’era ridotto enormemente in seguito alle carestie e talvolta fu usato dalle popolazioni ridotte peggio per sfamarsi. Gli animali da soma invece, troppo preziosi, furono usati principalmente per gli spostamenti da coloro che avevano più possibilità di riuscita per spostarsi nelle zone meno saccheggiate.
La crisi economica della prima età feudale portò quindi anche ad un generale fenomeno di migrazioni verso le zone meno saccheggiate. Fu una vera e propria lotta per la sopravvivenza.
Nelle zone marittime, in Occidente, le popolazioni vivevano principalmente di pesca e scambi con le popolazioni o città vicine. Gli scambi con l’Oriente s’erano interrotti bruscamente. Nel nord Europa, le Isole Britanniche vivevano del proprio e gli scambi con il resto del continente furono marginali.

Le Isole Britanniche sono state per tutto il Medioevo e non solo, un mondo a parte. In un certo senso lo sono ancora oggi. Politicamente la Britannia della prima età feudale fu colpita dalle continue lotte tra i neo regni tribali e la situazione rimase tale fino alla conquista normanna nel XI sec. da parte di Guglielmo il Conquistatore. Economicamente si suppone che come nel resto d’Europa le popolazioni producessero per se stesse e che gli unici scambi che probabilmente venivano effettuati, fossero agli inizi (V-VI secolo) fatti sulla forma del baratto. Solo nel VIII secolo ripresero gli scambi veri e propri, ma si suppone, data la scarsità di fonti, avvenissero solo tra le popolazioni/regni locali; gli scambi col resto del continente, come avveniva in epoca romana, ripresero appunto solo dopo l’unificazione dei normanni di Guglielmo il Conquistatore. In generale però la Gran Bretagna, l’Inghilterra in particolar modo, è sempre stata autosufficiente e lo ha sempre dimostrato, anche recentemente quando con la nascita dell’Unione europea (unione esclusivamente economica) non ha accettato subito di entrare, lo ha fatto solo nel 1973. Anche per quel che riguarda l’euro. La Gran Bretagna non ha accettato la nuova moneta. Dal Medioevo la Gran Bretagna è diventata appunto un mondo a sé, perché come allora anche oggi continua ad essere e a voler essere diversa dagli altri e non a caso è giudicata come il paese più scettico del mondo!

In generale si può dire che l’economia in Occidente, nella prima età feudale, fu un’economia di sussistenza. Le primissime monete, come il bratteato, non rimasero a lungo in circolazione e questa fu la causa dell’economia di sussistenza. La situazione rimase tale, come già detto, fino alla nascita delle prime nazioni.

0 Commentarium:

Posta un commento